Your travel taylor for Italian holidays

Un percorso mistico nella città di Siena.

Giorno (2gg/1n)

A Siena è quasi una tappa obbligatoria visitare i luoghi che furono testimoni di una delle pagine più intense e misteriose di una donna,Caterina Benincasa,divenuta Santa Patrona d'Italia nel 1939, e nominata Dottore della Chiesa nel 1970 da Papa Paolo VI. Dal 1999 è anche divenuta Patrona d'Europa,per volontà di papa Giovanni Paolo II. Ma perchè fu così speciale,Caterina da Siena?
Nacque nel 1347 in una casa del quartiere artigiano di Fontebranda sulla quale nel tempo si è impiantato un Santuario, retto dalle sue ancelle e seguaci del Terzo Ordine Domenicano….[] Vicino a casa sua,Caterina aveva la chiesa di San Domenico e fin da giovanissima si sentì attratta dall'amore viscerale verso Gesù Cristo.
E' questo un percorso molto suggestivo, perchè-dalla casa natale della Santa- si scende verso il Costone,dal quale si vede il retro della Basilica di San Domenico e si raggiunge Fonte Branda,dove il padre di Caterina attingeva l'acqua per preparare i colori di tintura per i panni. Di questa fonte si ha menzione almeno dal 1081 e nel 1246 assunse le forme odierne,con tre grandi archi merlati a sesto acuto che le conferiscono grande impatto architettonico su uno spaccato della città medievale. E' un luogo enigmatico,in cui l'acqua assume un colore del tutto particolare,e le volte costolonate vi si specchiano,dando l'impressione di prolungare i propri archi in essa. Anfratti, porticine,sembrano appartenere ad un luogo incantato. Caterina, fin da bambina, dovette sentirsi molto attratta dal fascino emanato da questa Fonte,che conosceva come le sue tasche. Era abituata a compiere il percorso che la conduceva a Vallepiatta, dove abitava sua sorella e fu proprio su questo stesso percorso che ebbe,un giorno,la prima 'visione'. La Santa fanciulla,alzati gli occhi,vide di faccia sospeso in aria sopra il tetto della chiesa dei frati predicatori(San Domenico),un bellissimo trono,ornato con magnificenza regale. Sopra, assiso come un imperatore, rivestito con abiti pontificali e in testa la tiara,cioè la mitria monarchica e papale,vi sedeva il Signore Gesù Cristo salvatore del mondo.Erano con lui Pietro,principe degli Apostoli,Paolo e il santo evangelista Giovanni".
Da Vallepiatta arrivava in piazza Duomo,dove entrava a pregare e nell'attiguo Spedale di Santa Maria della Scala si metteva ad assistere infaticabilmente i malati e i pellegrini,per ore e ore,sorreggendosi con un bastone (era ancora giovane) e fermandosi a dormire quando l'ora si era fatta troppo tarda per tornare a casa. Ma sceglieva di riposare negli antri più sotterranei dello Spedale,tra scale,cripte,cantine,corridoi bui. Ancora oggi si può visitare una cella angusta,in cui c'è una statua che raffigura la Santa dormiente. L'Oratorio di Santa Caterina della Notte è uno dei luoghi più suggestivi legati al culto cateriniano.
La vita e le opere di S.Caterina, se da un lato concrete e tangibili come i suoi scritti,i suoi interventi presso uomini di ogni ceto, testimoniate da chi la conobbe da vicino come i suoi discepoli,dall'altro ci introducono nel mondo misterioso del soprannaturale,di quei fenomeni inspiegabili come le stimmate invisibili,le visioni,i dialoghi con Cristo,le Estasi mistiche. L'aspetto singolare delle figure femminili, che si fanno sempre più numerose a partire dal XII secolo, che sentono la mistica religiosa come una imperiosa 'chiamata' è che comunque scelgono di viverla fuori dal monastero di clausura.
Caterina non sceglie la clausura,dove le sue esperienze eccezionali potevano essere tenute all'oscuro da occhi e bocche indiscrete,ma la vive alla luce del sole. Un fenomeno pericoloso,se vogliamo,per la chiesa e per la donna stessa (l'accusa di magia/stregoneria o eresia era sempre in...agguato)ma che venne arginato riconducendolo ad una condizione di 'Perfezione' dell'Amore Cristico, compreso totalmente e soltanto da Colei che lo visse.

Autrice Marisa Uberti

A poche centinaia di metri dalla basilica di San Domenico e dal Santuario di Santa Caterina, un piccolo bed and breakfast per il vostro soggiorno a Siena. Camere confortevoli in un palazzo storico, colazione a buffet abbondante, prezzi ragionevoli e posizione ideale per partire alla scoperta della bellissima Siena! Le camere si trovano all'ultimo piano di un palazzo liberty in uno dei più prestigiosi quartieri limitrofi al centro medievale di Siena;ricavate dalla ristrutturazione dell'ultimo piano di un palazzo storico, sono tutte molto ampie, luminose e confortevoli. Allo charme dei pavimenti d'epoca e dei soffitti dipinti, un'arredo in stile, con tessili personalizzati e molta cura nelle rifiniture. Ogni camera ha uno scrittoio, un armadio, un bagno privato con doccia.

prezzo a persona 2gg/1nn con sistemazione in camera matrimoniale e trattamento di pernottamento e colazione

a partire da € 100

Forse ti può interessare

Contattaci per un preventivo

Via Venturini 27 - 41038 S.Felice sul Panaro (MO) Italia - P.IVA/C.F.: 03246480366, REA MO: 371261 - C.S.: €10.000,00 i.v. - Privacy Policy - © All right reserved - DevB Nettamente